Passa ai contenuti principali

Viaggio attraverso i sensi: Il Gusto.



Commenti

  1. ummm...ele? la boccuccia finale la nostra Dany l'ha dedicata a te !

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Il mio primo bacio è stato molto casto e a sorpresa, ero alle medie, giocavamo al gioco della bottiglia. Non aveva nessun gusto. Però mi ricordo uno dei primi baci del mio, ormai ex, marito, aveva un gusto di passione (ho l'acquolina in bocca). Attualmente, siccome sono BDB dipendente, quando penso al gusto mi vengono in mente alcune scene di ... passione in cui i Fratelli ... assaggiano le loro donne ... Ehhhh, chi ha letto la serie lo sa!!!! Accipicchia che buon gusto che anno i Vampironi!!!!
    Ele fai leggere la serie a Ross (con i sali mi raccomando!)
    Lucia

    RispondiElimina
  4. Ragazze, come dimenticare il cannolo siciliano della Rosa Scarlatta...
    A buon intenditor...
    Bacioni
    Lety

    RispondiElimina
  5. Oddiooooooo il cannolo siciliano della Rosa scarlatta è assolutamente un ricordo indelebile!!! ahahahahahah
    Dany

    RispondiElimina
  6. Come lullibi, sono BDB dipendente ( a parte la delusione di V ), e anche a me vengono in mente certi assaggi......eheheheheheh.
    Per quanto mi riguarda, siccome il vero amore è sempre l'ultimo, ricordo il primo bacio che ho dato a mio marito, aveva sapore di scoperta, passione, Gianduiotti ( me li aveva appena regalati eheheheh ) e Marlboro Light, da buoni ex fumatori pentiti ( di essere ex ).
    Indimenticabile.
    Un bacio a tutte
    Lilli

    RispondiElimina
  7. Il primo bacio che ho dato era alle scuole medie, precisamente 3 media, e conservo un ricordo abbastanza "appiccicoso", (quasi mi faceva senso)per nulla gradito infatti lo mollai quel giorno stesso!
    Ma quelli più belli sono stati con colui che poi è diventato mio marito...pieni...succosi appassionati...sensuali...eravamo di sera, a via Caracciolo di fronte al mare...con quella tipica atmosfera partenopea...bancarelle illuminate...luci che si riflettevano in acqua...ricordo bene la chiesa che si trova a alle spalle su posillipo, S.Antonio anch'essa tutta illuminata... bei ricordi che serberò finchè campo nella mia memoria e nel mio cuore!
    Stefi

    RispondiElimina
  8. Allora... il mio primo bacio non è un ricordo bellissimo, mi viene in mente solo un fastidioso sapore di cioccolato. Il primo con il mio amore invece fu tenerissimo e sapeva di timidezza.
    Il gusto nei romanzi è qualcosa di fondamentale, molto spesso mi ritrovo persa in certe descrizioni, anche se a volte invece trovo esagerati certi "sapori".

    RispondiElimina
  9. se penso al gusto nei romanzi anche a me vengono in mente i Fratelli, che posso dire coinvolgono tutti i sensi. il primo bacio l'ho cancellato dalla mente...molto meglio l'ultimo anche se è passato un pò di tempo...

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Sposare uno sconosciuto di Lisa Kleypas

Trama
La bellissima Lysette Kersaint, fuggita dal patrigno per evitare il matrimonio con un uomo che detesta, trova suo malgrado protezione presso il temibile proprietario di una piantagione. Non è infatti una buona reputazione quella di Maximilien Vallerand, noto per la sua crudeltà e le sue terribili collere, e con un misterioso passato. Addirittura si mormora che abbia assassinato la sua prima moglie. E quando scopre che Lysette è fidanzata con il suo nemico di sempre, decide di usarla per ottenere vendetta. Ma presto la bellezza e il cuore innocente di quella ragazza risveglieranno in lui un sentimento genuino, prologo di una passione travolgente…Per leggere la nostra Malelingua, cliccate su continua a leggere.