Passa ai contenuti principali

Volevo esserci anche io!

Eventi come la Pink Kermesse Harlequin, non finiscono il giorno stesso della manifestazione. Nei prossimi giorni, chiunque sara' stato presente, pubblichera' foto, commenti, opinioni...
Come sapete noi del Blog ci siamo avvantaggiati un po' dandovi tutte le notizie in diretta (LINK), ma, e c'e' un ma, cosa ne pensano le lettrici che non sono potute essere con noi a Milano per festeggiare i 30 anni di Harlequin?

Direttamente dalla scrivania di Lullibi.

VOLEVO ESSERCI ANCHE IO!
Commento a caldo e invidioso di chi non ha partecipato


Eccomi qui a rodermi il fegato per l'invidia, mi guardo allo specchio e vedo la Regina Cattiva di Biancaneve, sì, le assomiglio, tant'è che mi sto trasformando nella vecchia arpia che dona la mela avvelenata alla povera principessa. Sì, anche io regalerò una mela alla Ross!
Inizia subito, dispettosa, facendoci conoscere due amiche, ma senza dirci chi sono e al mio commento risponde che passeranno a salutare e a presentarsi! Cattiva! Vuoi farci morire di curiosità? Schiattare nell'attesa di leggere i prossimi post? (LINK)
Ebbene sì, sono gelosa, verde di gelosia, perché avrei voluto essere presente alla manifestazione e adesso, son qui, curiosa e ansiosa di leggere la cronaca che le fortunate partecipanti posteranno. Maremma bonina, non posso aspettare!
Nel secondo video dedicato alla Gena Showalter, dietro a Ross in primo piano (ma non ti potresti spostare Rossina?!), si vedono le spettatrici e io cerco di capire se sono le stesse che ho conosciuto a Firenze in occasione della Vie en Rose (lì c'ero!), ma non riesco a riconoscerne nessuna.(LINK)
C'ho un magone c'ho, che spremerei qualche lacrimuccia, tanto mi prende la nostalgia di quella giornata. Il senso di comunanza che ho sentito, l'allegria e la curiosità che ho provato, nel partecipare a quel meraviglioso evento; ed è per questo che mi è dispiaciuto non poter andare a Milano alla Pink Kermesse della Harmony, perchè, è vero che è interessante seguire i vari incontri con gli autori, le interviste e gli appuntamenti, ma è anche più bello condividere la giornata con persone, ragazze, donne (e, addirittura, qualche maschietto!) che provano gli stessi sentimenti per il Romance e il leggere in generale.
Ragazze non siamo il Club più grande e simpatico del mondo?
Credo di non essere la sola nell'aver provato invidia per chi ha partecipato a quest'altro meraviglioso evento.
Cavolo, se potessi non mi perderei nessun incontro, nessun evento, nessuna manifestazione relativa a questo nostro Mondo Rosa.
Bene, alla prossima!

Lullibi

 border=

Commenti

  1. Come hai ragione!!!
    Anch'io avrei tanto voluto esserci, a Milano come a Firenze, e mi dico sempre - Ma il prossimo anno....-
    Però grazie Ross per il tuo lavoro ci fa sentire sì invidiose ma anche più partecipi.
    Un bacione a tutte da Susanna.

    RispondiElimina
  2. Si cara, mi hai letteralmente tolto le parole di bocca!!!
    Anche io avrei voluto esser lì per fare un pò di caciara (in questo caso chi mi avrebbe rimproverato visto che Ross non aveva il microfono in mano?!?!?).
    Condivido in tutto ciò che hai detto: a parte la storia della principessa: Ross?Na principessa?
    maaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  3. Ele, gioia, mi hai frainteso, la Principessa era Biancaneve, ma certo, noi di mente liberale non possiamo lasciare fuori la Ross.
    Per Par Condicio, no?
    La prossima volta che ci incontriamo a qualche manifestazione ci nasconderemo meglio per fare caciara, così la Ross non disturba noi!
    Ciao Nubenda
    Lulli

    RispondiElimina
  4. Mi aggrego anch'io a quella che credo sia una lunghissima fila di invidiose!!! Quanto mi sarebbe piaciuto partecipare, purtroppo la distanza è molto. Spero però che se decideranno di riproporre un evento simile potrò partecipare!!!
    Nel frattempo posso dire di essermi consolata con i video della giornata!

    Lady†Aredhel

    RispondiElimina
  5. Anche a me sarebbe piaciuto partecipare sia a Milano che Firenze speriamo nel prossimo anno!!! questi eventi sono unici! intanto noi da casa muoriamo d'invidia, per fortuna che ci sono stati i video della giornata!

    RispondiElimina
  6. Io c'ero...Io c'ero! Tattatero! :oDDDDDDDDDDDDDDDDD

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

.... Ogni storia che viene narrata Ha dietro una persona che l’ha creata: Nella mente un pensiero le è nato E amore e mistero ha amalgamato. Così Deanna Raybourn ci ha raccontato Cosa ha veramente pensato Dando vita al racconto citato… .... il cantastorie Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali. Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis: Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata. La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci. Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly. Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione. Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza. Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, qua

CIO' CHE CERCO IN UN UOMO... E CHE NON TROVERO' MAI!

"se voi foste stata promessa a me, solamente se fossi diventato cieco, sordo o completamente folle, vi avrei lasciato per un'altra e meno che mai per una donna come vostra sorella" S ono caduta in un gorgo e non ne esco più, mi sono innamorata… Irretita da una commistione letale (almeno per me) che ha generato un sisma nelle mie emozioni: un personaggio immaginario, un interprete defunto e una voce suadente. Ho rivisto dopo venti anni “Cuore Selvaggio”, telenovela che, all’epoca, non avevo apprezzato, causa eventi assai spiacevoli nella mia vita. Non lo avessi mai fatto! Non riesco a smettere di guardarla a ripetizione, come se fossi drogata. E il motivo è solamente uno... JUAN DEL DIABLO, AMORE MIO L’archetipo dell’uomo perfetto, perseguitato dalla sorte e, soprattutto, dalle persone. Ostinato, coraggioso, impetuoso, tenace, volitivo, passionale, romantico, fedele e (non ce lo dimentichiamo) bello, che più bello non si può! Il mio protagonista DOC,