Passa ai contenuti principali

Buonanotte amore mio di Daniela Volonte'

Buonanotte amore mio di Daniela Volonte'

TRAMA

 
Valentina Harrison lavora come assistente in un'agenzia pubblicitaria a Milano, con sedi in tutto il mondo. È molto intelligente ma per il suo aspetto poco appariscente passa spesso inosservata: non ha una particolare passione per i vestiti, i tacchi, le borse. Lo shopping in generale e, pur amando Milano, preferisce vivere in un paesino di provincia, nella cui tranquillità si abbandona al piacere della lettura. James Spencer, affascinante e snob, vive invece negli Stati Uniti. Quando un problema mette in crisi l'agenzia, e James viene convocato a Milano per risolverlo, i due si conoscono e si trovano a lavorare a stretto contatto. Il loro primo incontro è pessimo: lui è il tipico uomo colpito soprattutto dall'aspetto fisico di una donna, e quello di Valentina lo lascia semplicemente allibito. Lei se ne accorge e ne è al tempo stesso ferita e irritata. Lui è burbero, spesso le si rivolge con poco garbo. Lei è posata, gentile, calma, attenta ai piccoli gesti. Eppure sin da subito cade vittima del suo fascino. Ma l'obiettivo di James è quello di salvare l'agenzia dai guai in cui versa: una volta capito che Valentina è brava, decide di coinvolgerla nel suo lavoro. E la collaborazione forzata farà assumere al loro rapporto sfumature davvero inaspettate. 



 Direttamente dalla scrivania di Eleonora
 Mi vergogno enormemente,ma devo confessare che leggo le autrici italiane soltanto quando mi ispira la trama. Evito accuratamente tutti quei romanzi delle suddette autrici (soprattutto esordienti) osannati su facebook e blog vari perché mi sono capitate spesso vere fregature: recensioni difficilmente oggettive, ma più dettate dai sentimenti.
Così quando ho letto commenti entusiastici su "Buonanotte amore mio" di Daniela Volontè, non mi ero lasciata travolgere per niente...Ma, come si sa a furia di vedere post su post, ho letto la trama e ho pensato: perché no?!E ho fatto bene!Ho trovato un racconto scorrevole, ben delineato, romantico e coinvolgente dall'inizio alla fine.
La Signora Volonté (che vi garantisco, non conosco proprio) è riuscita a dimostrare come una storia "normale" senza suspence, erotismo estremo, isterismo premestruale, possa diventare un piccolo capolavoro. 
Due protagonisti con caratteristiche opposte, che piano piano si innamorano...Finalmente, un romanzo in cui l'amore non nasce dal nulla: è un crescendo di piccoli gesti, quotidianeità,parole...Finalmente, una protagonista consapevole dei propri limiti che accetta ciò che il destino le regala.Insomma, non voglio svelarvi l'intreccio, ma posso solo dirvi che se vi va un bel romanzo vecchio stile, strutturato, coerente, romantico e "maturo" buona notte amore mio, fa proprio al caso vostro!
Eleonora (per la serie, anche io mi posso ricredere!)
 






Commenti

  1. Eleonora, che dire... se non grazie di esserti ricreduta e di avermi dato una possibilità. Ti ringrazio tantissimo e... confermo che non ci conosciamo! Un saluto a tutti.

    RispondiElimina
  2. anche a me è piaciuto e lo consiglio, ma l'autrice non può dire la sua sulla copertina? assolutamente ingannevole a mio parere! Clara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Clara, rispondo volentieri alla tua domanda: è la casa editrice che sceglie copertina e titolo (almeno nel mio caso)! Un saluto.

      Elimina
  3. Sisisi, io amo i romanzi vecchio stile, adoro gli intrecci non forzatamente complicati, le storie semplici che si svolgono "da sole".... Per la serie: lo voglio!
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…